Cos’è una ecografia dell’addome completo?

Una ecografia dell’addome completo è un tipo di esame di diagnostica per immagini che utilizza le onde sonore per osservare e analizzare gli organi e le altre strutture contenute all’interno dell’addome. Una piccola sonda viene fatta scivolare dal medico direttamente sulla pelle con l’aiuto di un gel acquoso. La sonda, chiamata trasduttore, emette onde sonore ad alta frequenza che attraversano il corpo e rimbalzano indietro come un eco, venendo catturate nuovamente dalla stessa sonda che crea una immagine sullo schermo. L’ecografia addominale è un esame non invasivo, indolore e sicuro, non utilizza alcun tipo di radiazione dannosa per l’organismo ed è in grado di mostrare immagini in tempo reale. Per questi motivi, è l’esame utilizzato per osservare il feto nelle donne in stato di gravidanza, per controllare il flusso del sangue all’interno dei vasi sanguigni o per guidare l’ago quando si eseguono biopsie.

ecografia addome completo o eco addominale esame per la diagnosi di organi e strutture addominali interne
Technology photo created by peoplecreations – www.freepik.com

Ecografia, ecotomografia e eco-doppler

Ecografia e ecotomografia sono due modi diversi di chiamare la stessa procedura diagnostica.

L’eco-doppler è il nome della tecnica diagnostica che utilizza l’ecografo e sfrutta l’effetto doppler e che viene impiegata per studiare i vasi sanguigni a livello funzionale, cioè per analizzarne non solo la morfologia, ma anche il modo in cui fluisce il sangue al loro interno.

Quanto tempo dura l’ecografia dell’addome completo?

In genere una ecografia dell’addome completo richiede meno di 30 minuti per l’esecuzione. Una volta terminato l’esame è possibile tornare alle proprie attività quotidiane immediatamente.

Cosa si vede con una ecografia dell’addome completo?

Con una ecografia addominale completa il medico è in grado di osservare i seguenti organi:

  • Stomaco
  • Intestino
  • Fegato
  • Cistifellea (colecisti)
  • Reni
  • Vescica
  • Milza
  • Organi riproduttivi femminili

Oltre a questi organi è possibile analizzare anche altre strutture quali:

  • I vasi sanguigni come l’aorta addominale e la vena cava
  • Gli ureteri
  • I dotti biliari

Con l’osservazione di questi organi con un macchinario per l’ecografia il medico ha la possibilità di diagnosticare tumori, calcoli biliari e calcoli renali, aneurismi, ingrossamento degli organi, steatosi epatica (fegato grasso), ascessi, cisti e ascite. Può anche essere utile per la diagnosi delle seguenti patologie:

  • Appendicite
  • Colecistite
  • Idronefrosi
  • Pancreatite
  • Epatite
  • Malformazioni congenite a carico di vari organi e strutture

Perché viene prescritta l’ecografia dell’addome completo?

L’eco dell’addome completo può essere prescritta dal medico come esame di screening di routine, per controllare cioè lo stato di organi, tessuti e strutture anatomiche a intervalli di tempo regolari o una volta raggiunta una certa età. L’esame può anche essere compreso in un pacchetto di benessere per un check-up annuale. Altri motivi per prescrivere l’ecografia dell’addome completo potrebbe essere per aiutare nella diagnosi di un problema di salute quando si hanno sintomi come:

  • Dolore addominale
  • Distensione addominale

Oppure per:

  • Controllare eventuali danni interni in seguito a infortunio o trauma
  • Cercare la causa di un risultato anomalo negli esami del sangue
  • Cercare la causa di una febbre di origine sconosciuta
  • Trovare la causa di una infezione renale

Preparazione per ecografia addome completo

In generale, viene consigliata una dieta leggera il giorno precedente l’esame. Per poter analizzare la parte inferiore dell’addome è necessario che la vescica sia piena: per questo motivo 1-2 ore prima dell’ecografia sarà necessario urinare e quindi bere 0,5-1 litro d’acqua e non urinare fino all’esecuzione dell’esame. Bisogna inoltre essere a digiuno da almeno 6 ore prima dell’esecuzione dell’ecografia

In alcuni casi, potrebbero essere necessarie ulteriori restrizioni come il digiuno da almeno 12 ore prima dell’esame o pasti a basso contenuto di grassi il giorno prima dell’appuntamento.

Domandate al vostro medico le informazioni specifiche relative la preparazione per l’ecografia dell’addome completo che vi ha prescritto.

In cosa consiste l’esame?

Per l’ecografia dell’addome completo vi distenderete supini sul lettino e sarà presente il medico per l’esecuzione dell’esame. Dovrete scoprire l’area addominale e per questo motivo vi potrebbe essere richiesto di indossare una vestaglia usa e getta ospedaliera. Una piccola quantità di gel a base d’acqua verrà applicata sull’addome e la sonda verrà fatta scivolare su di esso a contatto con la pelle per esaminare tutti gli organi e le strutture interne. Vi potrebbe essere chiesto di rimanere fermi, di trattenere il respiro o di girarvi su un fianco o sull’altro per poter osservare meglio alcune aree. Alla fine dell’esame il gel viene rimosso con un tovagliolo di carta e vi sarà possibile tornare immediatamente alle vostre attività quotidiane.

Quali sono i rischi di una ecografia dell’addome completo?

L’ecografia addominale è un esame privo di rischi. Non si utilizza alcuna radiazione dannosa per l’organismo e non sono mai stati riportati effetti collaterali. La sonda viene premuta delicatamente sull’addome e sarà possibile avvertire la pressione. È possibile inoltre avvertire un po’ di fastidio quando la sonda viene premuta nella parte inferiore dell’addome a causa della vescica piena, condizione necessaria per visualizzare correttamente le strutture addominali inferiori.


Fonti

Share:

Share on facebook
Share on twitter
Share on pinterest
Share on linkedin
Share on reddit
Share on vk
Share on tumblr
Share on mix
Share on skype
Share on telegram
Share on whatsapp

Save time and energy

For doctors or clinics recommendation, more information on the topic of this article or a free quotation

Subscribe to the Newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *