Intervento Aegyo Sal: cosa significa e come si fa? (Chirurgia estetica coreana)

Aegyo Sal è un termine che si riferisce a una procedura di medicina e chirurgia estetica che ha le sue origini in Corea del Sud. Si tratta di un intervento che è diventato di tendenza grazie alle star del K-Pop e agli idol coreani e che si è immediatamente diffuso diventando altrettanto popolare anche in Tailandia, Cina, Taiwan e Giappone, tutti paesi nei quali viene eseguito molto comunemente.

aegyo sal cosmetic surgery korean puffy lovely eyes

Che cos’è l’Aegyo Sal?

Aegyo Sal è il piccolo rotolo di tessuto situato immediatamente sotto l’occhio e composto sia da una piccola tasca adiposa che dal muscolo che vi si trova subito sopra più superficialmente. Secondo gli standard coreani conferisce agli occhi un aspetto molto più giovane, in quanto si tratta di un tratto del viso comune nei primi anni di vita; è considerato un tratto molto attraente che rende gli occhi più sorridenti e che contribuisce a rendere il viso giovane e adorabile, ma anche a trasmettere con gli occhi la sensazione di un aspetto che è allo stesso tempo sia innocente che provocante e seducente.

Parlando in termini medici, l’aegyo sal è chiamato rotolo orbicolare (orbicularis roll in inglese) dal nome del muscolo che contribuisce al suo volume: l’orbicularis oculi o muscolo orbicolare.

Cosa significa Aegyo Sal in Coreano? (애교살)

Aegyo Sal (애교살) in coreano significa qualcosa come “grasso adorabile”, mentre in cinese viene chiamato Wò cán (卧蚕) che si traduce in “verme disteso” ed in inglese “(eye) love bands” cioè “strisce dell’amore”.

Sebbene “grasso adorabile” o “grasso affascinante” siano le traduzioni letterali, quando i Coreani parlano di Aegyo Sal usano questo termine unicamente per parlare della regione anatomiche specifica dalla quale prende il nome l’intervento estetico e che come detto è costituita dalla sporgenza di una piccola quantità di grasso e del muscolo sovrastante che si localizza subito sotto all’occhio; per questo motivo non viene né può essere utilizzato per descrivere, ad esempio, delle natiche rotondeggianti.

L’aegyo sal è un aumento di volume delle borse sotto gli occhi?

È importante sottolineare che l’aegyo sal non è un “aumento di volume delle borse sotto gli occhi”: le borse si trovano più in basso sotto l’occhio e coprono un’area maggiore, mentre l’aegyo sal si riferisce al solo aumento di volume della piccola striscia di tessuto situata immediatamente sotto all’occhio nonché subito sopra dove compaiono le borse. Inoltre, mente le borse sotto gli occhi sono una caratteristica sgradevole, l’aegyo sal è invece molto ricercato.

Queste sono le differenze principali tra borse sotto gli occhi e aegyo-sal:

  • Posizione. L’aegyo sal è subito sotto l’occhio, mentre le borse sono sotto l’aegyo sal.
  • Forma e dimensione. L’aegyo sal ha forma di verme/salsiccia, piccolo e turgido, mentre le borse hanno forme diverse, coprono un’area maggiore e hanno un aspetto di gonfiore e edema diffuso più che di turgore.
  • Colore. La pelle dell’aegyo sal potrebbe essere più chiara rispetto a quella che la circonda, dando luminosità allo sguardo, oppure avere lo stesso colore mentre le borse sotto gli occhi sono più scure della pelle che le circonda.
  • Effetto complessivo. L’aegyo sal conferisce un aspetto giovanile, sorridente, innocente ma anche adorabile e provocante, mentre le borse danno un aspetto vecchio, triste e stanco.
aegyo sal under eye location not same as eye bags
Source: http://aegyolab.weebly.com

5 metodi per ottenere un Aegyo Sal

Esistono diverse tecniche invasive, minimamente invasive e non invasive, temporanee o permanenti, per creare l’illusione di un Aegyo Sal o per costruirlo chirurgicamente. I metodi principali sono:

  1. Il make-up
  2. Il nastro cosmetico
  3. I filler dermici
  4. L’innesto di grasso
  5. L’innesto di matrice di tessuto acellulare

Il trucco o make-up per l’aegyo sal

I trucchi possono aiutare a dare l’illusione di avere l’aegyo sal e sono una alternativa semplice, veloce ed economica alle procedure di medicina estetica; per provarlo, bisogna posizionarsi di fronte a uno specchio con buona illuminazione:

  1. Sorridi come se volessi sorridere davvero. Un sorriso finto usa prevalentemente la muscolatura della parte medio-bassa del viso, mentre un sorriso vero coinvolge anche gli occhi (detto sorriso di Douchenne); compiendo questa azione dovresti vede dove si trova il tuo aegyo sal naturale:
  2. Ora dovresti prima delineare con una matita il contorno inferiore
  3. Quindi un ombretto più scuro per creare una ombreggiatura sotto la linea
  4. Mentre la parte superiore va riempita con un illuminante (highlighter).
  5. Infine va sfumato tutto assieme per un risultato più naturale.

I vantaggi dell’uso del trucco sono che si può sperimentare con tecniche diverse, colori diversi e strumenti diversi che porteranno inevitabilmente a molti possibili risultati; inoltre, non ci sono effetti collaterali né possibili complicazioni, costa poco ed è veloce da fare. Gli svantaggi sono che si tratta di un’illusione e non si ottiene un risultato autentico e che è temporaneo, richiede quindi di essere riapplicato ogni volta che lo si vuole.

Il nastro cosmetico per Aegyo Sal

aegyo sal tape
Source: http://aegyolab.weebly.com

Il nastro cosmetico è un’altra opzione sicura, economica e veloce per creare l’illusione di un Aegyo Sal, ma è una soluzione temporanea e può anche staccarsi mentre lo si usa rovinando il risultato. Si tratta di un nastro adesivo invisibile che si può usare per creare il rigonfiamento sotto la palpebra e che viene anche spesso usato per creare l’illusione della piega palpebrale dalle persone di origine asiatica come alternativa all’intervento per la creazione chirurgica della “doppia palpebra” (double eyelid surgery).

Filler dermici per Aegyo Sal

Uno dei metodi più diffusi per l’aegyo sal consiste nell’iniettare filler dermici per aumentare il volume subito sotto l’occhio. I filler all’acido ialuronico, come Restylane e Juvederm, sono generalmente utilizzati in questi casi.

Si tratta di una procedura praticamente indolore che può causare un minimo ematoma a livello del sito di iniezione per un paio di giorni. Si tratta di un trattamento temporaneo che richiede appuntamenti ogni 6 mesi circa per ritoccare il risultato ottenuto.

Innesto adiposo per Aegyo Sal

L’innesto di grasso, noto anche come lipofilling o fat grafting, è una procedura chirurgica nella quale si estrae del tessuto adiposo tramite liposuzione di un’area donatrice, lo si processa e poi lo si reinietta nel corpo del paziente nell’area che necessita di maggior volume. Parte delle cellule adipose reiniettate non sopravvivono al trapianto e in media solo circa il 70% del grasso innestato resterà al proprio posto con quindi una riduzione rispetto al volume inizialmente iniettato; tenendo conto di questo, il chirurgo inietta una quantità leggermente in eccesso sapendo che nel giro di alcune settimane parte delle cellule adipose verranno metabolizzate e riassorbite.

L’aumento di volume ottenuto con l’innesto adiposo è praticamente permanente con risultati che dovrebbero durare almeno 5-10 anni, anche se questo poi dipenderà dal metabolismo individuale.

Matrice dermica acellulare per Aegyo Sal

La matrice dermica acellulare è un innesto di tessuto connettivo ottenuto da tessuti umani o animali ai quali vengono rimosse tutte le cellule lasciando intatta solo la struttura che le circonda. Si tratta di un tessuto sicuro, viene infatti sia testato per la presenza di microorganismi che poi sterilizzato, e non causa rigetto da parte del sistema immunitario. In pratica funziona come una impalcatura per le nostre cellule e viene comunemente utilizzata in molte specialità chirurgiche diverse per supportare e rinforzare i tessuti indeboliti.

Una matrice dermica acellulare come AlloDerm o DermaMatrix può anche essere utilizzata per creare l’Aegyo Sal e conferire un risultato permanente in quanto il nostro organismo non è in grado di riassorbire questo tipo di struttura innestata.

L’uso di matrice dermica acellulare richiede la somministrazione di un anestetico locale e l’esecuzione di una piccola incisione per poterla posizionare più un paio di punti di sutura interni per fissare la matrice in posizione. Se eseguito correttamente e se non ci sono complicazioni in fase di guarigione non dovrebbe lasciare alcun segno o cicatrice.

Qual è il metodo migliore?

Secondo il mio modesto parere, lasciando da parte i metodi non chirurgici, i filler all’acido ialuronico sono la scelta migliore e per la quale opterei personalmente per molti motivi: se usati correttamente non vi sono quasi rischi né tempi di recupero e gli effetti indesiderati sono minimi; è un trattamento reversibile con la ialuronidasi ed è in ogni caso temporaneo perché viene riassorbito in circa 6 mesi. Dopo aver provato l’aegyo sal con l’acido ialuronico e dopo aver apprezzato il risultato estetico ottenuto, allora procederei all’innesto adiposo per un risultato più a lungo termine ma che utilizza comunque tessuto biologico e autologo.

Sconsiglio invece l’uso di filler permanenti o di matrice dermica acellulare proprio perché permanenti e sarebbe quindi impossibile ritornare alla condizione di partenza. In un’area delicata come la parte sotto all’occhio tentare di rimuovere un filler permanente vorrebbe dire comprometterne l’estetica lasciando sicuramente segni e cicatrici. Inoltre, con il passare del tempo e invecchiando il nostro viso cambia in maniera considerevole: la pelle, il tessuto adiposo, quello muscolare e quello osseo diventano atrofici e perdono volume, ma il filler permanente non cambierà dando quindi un aspetto sgradevole e non armonioso. I filler permanenti sono costituiti da materiali non biologici (detti materiali alloplastici) che il nostro corpo non è in grado di metabolizzare: questo può portare talvolta alla formazione di noduli o a stati di infiammazione cronica tissutale dovuta alla risposta del sistema immunitario contro questo corpo estraneo. Un errore commesso nell’eseguire l’iniezione, un problema di comunicazione tra medico e paziente, aspettative del paziente non ben chiare sono solo alcuni dei possibili motivi per i quali qualcosa potrebbe andare storto; bisogna sempre ricordare che anche il chirurgo migliore al mondo può fare un errore, siamo tutti umani, quello che però possiamo fare è minimizzare i rischi ed evitare di utilizzare un filler permanente è uno dei modi in cui possiamo minimizzare i rischi della procedura di aegyo-sal.

Costo della procedura di aegyo sal

È molto importante rivolgersi per un consulto a un chirurgo plastico con conoscenza ed esperienza in questa procedura specifica. Mentre in Corea del Sud o in Tailandia questo è semplice, in Europa o in America potrebbe essere complicato quindi ricercate in maniera approfondita chi offre questo trattamento.

Il costo per l’Aegyo Sal è di circa 1,000 USD quando fatto con filler all’acido ialuronico in Europa o Nord America, mentre è di oltre 2,500 USD quando si esegue con la tecnica del lipofilling.

In Tailandia i prezzi per l’Aegyo Sal partono attorno ai 4,000 THB se si usa il filler Neuramis (Filler coreano all’acido ialuronico – 1 cc) o 10,000 THB per 1 cc di filler Juvederm, e a partire da circa 30,000 THB per l’innesto adiposo.

In Corea del Sud il costo dell’Aegyo Sal parte da circa 150 USD per Neuramis o 400 USD per Juvederm/Restylane, mentre il trasferimento di grasso parte all’incirca dai 1,000 USD.

Fonti

Share:

Share on facebook
Share on twitter
Share on pinterest
Share on linkedin
Share on reddit
Share on vk
Share on tumblr
Share on mix
Share on skype
Share on telegram
Share on whatsapp

Save time and energy

For doctors or clinics recommendation, more information on the topic of this article or a free quotation

Subscribe to the Newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *