Prurito diffuso in tutto il corpo o localizzato: cause e rimedi

Il prurito è un sintomo molto comunque che tutti quanti manifestiamo quotidianamente. Normalmente è un sintomo che dura giusto qualche istante e poi sparisce da solo, o che può essere risolto strofinando o grattando gentilmente la cute. Grattarsi per alcuni è fonte di piacere, ma quando il prurito è persistente, dura a lungo, o si espande su una vasta area si trasforma in qualcosa di fastidioso in grado di generare apprensione e paure.

itching itchy skin scratching women

Cos’è il prurito?

Il prurito è il sintomo più comune nel campo della dermatologia. La pelle come organo presenta un gran numero di fibre nervose connesse a recettori di diverso tipo; questo ci permette di sentire e comprendere piuttosto bene l’ambiente che ci circonda e quel che succede intorno a noi: dalla temperatura, al tocco, al dolore, alle vibrazioni al pizzicore. Il prurito è un sintomo complesso perché può essere attribuito a un gran numero di disturbi e di patologie e perché può presentarsi con caratteristiche diverse in persone diverse.

Cosa causa il prurito?

Allergeni, irritanti e pruritogeni sono sostanze presenti nell’ambiente con le quali possiamo entrare in contatto e che possono causare reazioni dermatologiche e prurito. La pelle secca, spaccata o in via di guarigione può anch’essa causare prurito. Disturbi dermatologici come l’eczema (dermatite) o la psoriasi e le infezioni batteriche, virali, fungine o di parassiti sono tutte possibili cause di prurito. Il prurito può inoltre essere l’effetto indesiderato di alcuni farmaci o può essere causato da condizioni fisiologiche come lo stato di gravidanza. In alcuni casi più rari e seri, problemi al fegato, ai reni o alla tiroide o alcuni tipi di tumore possono essere causa di prurito. Infine, anche lo stress mentale o emotivo e i disturbi psichiatrici possono essere all’origine del prurito che viene in questi casi chiamato psicogeno.

Per poter restringere le possibili cause di un episodio di prurito bisogna rispondere ad alcune domande:

  • Il prurito è localizzato in un punto o diffuso in tutto il corpo?
  • È acuto o cronico?
  • Vi sono lesioni visibili sulla pelle?

Per una diagnosi corretta ed affidabile è necessario recarsi dal proprio medico curante per un consulto: l’anamnesi familiare e personale, l’esame fisico e ulteriori esami potrebbero essere necessari per individuare la causa esatta nonché il piano terapeutico più appropriato.

Le seguenti sono alcune delle possibili cause di prurito in base alla zona interessata o alle sue caratteristiche. Non si tratta di una lista esaustiva né è al 100% accurata: contiene informazioni valide in generale in quanto spesso i disturbi e le patologie si manifestano in persone diverse in maniera diversa, ed è quindi necessaria una valutazione individuale per maggiori garanzie di correttezza.

Prurito in tutto il corpo

Le reazioni allergiche possono portare a forme di prurito diffuse in tutto il corpo, oltre che alcuni farmaci e le patologie del fegato e dei reni. L’esposizione ai raggi solari, specialmente se non si è usata la protezione solare, può causare prurito diffuso in tutte le aree esposte agli UV. La disidratazione può anche causare prurito in tutto il corpo.

Prurito di notte

Il prurito è spesso riferito come peggiore durante la notte. Questo perché la nostra mente ha meno distrazioni quando andiamo a letto e tende quindi a concentrarsi sulle sensazioni del nostro corpo; questo può anche causare problemi nell’addormentarsi. Un’altra possibile causa del prurito notturno può essere il materiale di quello che stiamo indossando o delle lenzuola, così come potrebbe trattarsi di acari della polvere.

Prurito alle mani e ai piedi

La disidrosi, l’eczema, la dermatite da contatto, le punture di insetto, le infezioni della pelle, la neuropatia diabetica, la pelle secca sono tutte possibili cause di prurito alle mani o ai piedi.

Prurito alle braccia e alle gambe

Talvolta il prurito alle braccia e alle gambe è causato da disestesia neuropatica: la compressione delle radici nervose nella colonna cervicale, toracica o lombare per via di ernie, di artrosi o altre cause può generare la sensazione di prurito agli arti. Quando capita d’estate o con le belle giornate, il prurito agli arti potrebbe essere causato dall’esposizione agli UV del sole.

Prurito alla pelle senza eritema

Quando non vi sono segni sulla pelle, questa potrebbe semplicemente essere secca o disidratata, o potrebbe trattarsi di un segno di patologie sistemiche come l’epatopatia, la nefropatia o sindromi linfoproliferative.

Prurito anale

Il prurito anale può essere imbarazzante, ma è anche piuttosto comune. Abbigliamento intimo di tessuto sintetico, il sudore, la diarrea, l’igiene non sufficiente o eccessiva sono alcune delle possibili cause. Le emorroidi, le ragadi e le malattie sessualmente trasmissibili sono altre possibili cause di prurito anale.

Prurito e farmaci con e senza prescrizione

Diverse classi di farmaci sia di libera vendita che con obbligo di prescrizione possono essere causa di prurito. Gli ACE-Inibitori, comunemente usati nel trattamento dell’ipertensione, le statine per l’ipertrigliceridemia, i FANS per dolore febbre o infiammazione, gli antibiotici e gli oppioidi sono alcune delle classi di farmaci che possono causare prurito.

Prurito negli anziani

Negli anziani, una causa comune di prurito è semplicemente la xerosi, cioè la pelle secca. Aumentare l’apporto idrico e utilizzare una crema idratante regolarmente dovrebbero risolvere il sintomo. Gli anziani tendono anche ad assumere diversi farmaci e la causa di un prurito generalizzato e cronico potrebbe anche essere ricercata tra questi.

Prurito in gravidanza

Il prurito in gravidanza è un sintomo comune in molte donne. Generalmente è causato dai cambiamenti ormonali, dalla pelle dell’addome che si distende causando microlesioni, o dalla colestasi gravidica. Parlerò del prurito in gravidanza nello specifico in un articolo dedicato.

Rimedi casalinghi per il prurito alla pelle

In base alla causa scatenante del prurito, potrebbe essere sufficiente il ricorso a rimedi casalinghi per risolverlo o potrebbe essere necessario un approccio diverso.

  • Indossa vestiti larghi e di cotone. Altri tessuti potrebbero essere ruvidi o irritanti per la pelle e gli indumenti attillati possono causare prurito.
  • Utilizza saponi e cosmetici gentili sulla pelle.
  • Mantieni le unghie corte e curate, in modo da minimizzare i danni alla pelle quando ti gratti.
  • Utilizza una crema idratante per riparare la barriera meccanica cutanea e per idratare la pelle.
  • Bevi abbondante acqua per assicurarti di non essere disidratato.
  • Utilizza un umidificatore di ambienti in casa se vivi in un ambiente secco.
  • Gli impacchi con il ghiaccio o altre sostanze fredde possono alleviare istantaneamente il prurito.
  • Le creme al mentolo o alla capsaicina sono in vendita liberamente e possono portare sollievo in caso di prurito.

Se il prurito è persistente, generalizzato o si espande, se vi sono altri sintomi o manifestazioni cutanee, o se ti causasse problemi alla vita di tutti i giorni dovresti parlarne con il tuo medico di famiglia o con un dermatologo: con la tua anamnesi personale e familiare e con un esame fisico potrebbero già essere in grado di effettuare una diagnosi. Talvolta è necessario prescrivere ed eseguire altri test come gli esami del sangue, test per le allergie o un tampone cutaneo; in casi più rari si esegue anche la biopsia della cute.

Tra le opzioni terapeutiche che variano in base alla diagnosi potrebbero essere prescritti farmaci antistaminici, corticosteroidi sistemici o topici, antagonisti dei recettori per gli oppioidi, antidepressivi o farmaci immunosoppressori.

Fonti

Share:

Share on facebook
Share on twitter
Share on pinterest
Share on linkedin
Share on reddit
Share on vk
Share on tumblr
Share on mix
Share on skype
Share on telegram
Share on whatsapp

Save time and energy

For doctors or clinics recommendation, more information on the topic of this article or a free quotation

Subscribe to the Newsletter