Significato di lesione ipodensa e radiotrasparenza alla TAC o raggi X

Dopo aver effettuato una TAC o una radiografia si potrebbe aver letto i termini radiotrasparente, radiolucido o ipodensità nel referto scritto dal medico radiologo. Se ti stai chiedendo cosa significhi, la risposta è sia semplice che complicata allo stesso tempo, continua a leggere per scoprire perché.

lesione ipodensa o radiotrasparenza nel referto di una radiografia o di una tac

Cosa è la radiotrasparenza?

Le radiografie, spesso chiamate semplicemente “raggi”, sono delle immagini ottenute a fine diagnostico; in radiologia medica, un generatore di raggi X produce un fascio di energia (i raggi X) che viaggia in direzione del corpo del paziente: una parte di questi raggi X viene assorbita dalle strutture del corpo, mentre un’altra parte attraversa il paziente e viene catturata da una pellicola sensibile posta dietro di esso. Le TAC utilizzano lo stesso principio di funzionamento, ma sono in grado di produrre immagini tridimensionali.

  • Una struttura radiotrasparente ha una bassa densità che produrrà un colore nero sulla radiografia. Questo significa che i raggi X hanno attraversato il corpo.
  • Una struttura radiopaca ha alta densità e produrrà un colore bianco sulla radiografia. Questo significa che i raggi X sono stati assorbiti e non sono riusciti a passare.

Una ipodensità o radiotrasparenza rappresenta un’area a bassa densità, che quindi appare di colore nero, e che viene spesso segnalata nei referti perché presente in una regione o in un tessuto in maniera inaspettata cioè dove dovrebbe esserci un tessuto radiopaco (di colore bianco).

L’opposto di ipodensità o radiotrasparenza è chiamato addensamento o radiopacità e rappresenta quindi un’area più densa del normale che compare alla radiografia come una macchia bianca nel tessuto.

Cosa indicano le lesioni ipodense?

Le radiotrasparenze o lesioni ipodense possono voler dire un gran numero di cose: potrebbe essere un artefatto o potrebbe essere dovuto a un posizionamento errato del paziente durante l’esame radiografico, o potrebbe essere qualcosa di benigno di cui non preoccuparsi, o ancora potrebbe essere un segno di qualcosa che non và. Non è possibile stabilire il significato di una lesione ipodensa senza conoscere il caso specifico del paziente e senza avere ulteriori informazioni sulla radiografia.

In generale, una radiotrasparenza può indicare cose come una cisti, un tumore benigno, una infezione o un tumore maligno. Il confronto con radiografie o TAC precedenti, l’anamnesi del paziente, i sintomi riferiti e il motivo per cui l’esame è stato prescritto insieme a informazioni come il luogo esatto e il tipo e porzione di tessuto in cui la lesionie ipodensa si trova, come sono i margini e quali altre irregolarità sono presenti nell’area esaminata, sono solo alcune delle ulteriori informazioni necessarie a restringere le possibili diagnosi. In molti casi, per una diagnosi esatta serviranno ulteriori esami sia di diagnostica per immagini sia istologici come la biopsia.

Esempi di lesioni ipodense e radiostrasparenze

In una panoramica dentale (ortopantomografia), esame comunemente prescritto da dentisti e odontoiatri, una radiotrasparenza periapicale è spesso indicazione di una infezione.

In una mammografia potrebbe indicare invece la presenza di una cisti o di un lipoma.

Nella radiografia di un segmento osseo la radiotrasparenza potrebbe indicare un’area demineralizzata a causa di un trauma.

Come interpretare il significato dell’ipodensità?

I radiologi sono medici specializzati nell’esecuzione di tecniche per la diagnostica per immagini nonché nel fare diagnosi sulla base della loro interpretazione delle immagini ottenute. È necessario portare il referto del radiologo al proprio medico curante o allo specialista che ha prescritto l’esame per poter comprender meglio il significato del reperto radiografico e per discuterne il risultato.


Fonti

Share:

Share on facebook
Share on twitter
Share on pinterest
Share on linkedin
Share on reddit
Share on vk
Share on tumblr
Share on mix
Share on skype
Share on telegram
Share on whatsapp

Save time and energy

For doctors or clinics recommendation, more information on the topic of this article or a free quotation

Subscribe to the Newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *