Creatininemia: creatinina alta nel sangue, cause e rimedi

Livelli alti di creatinina negli esami del sangue potrebbero destare preoccupazione in molte persone alla lettura delle analisi, trattandosi di un indicatore della salute dei reni che potrebbe rivelare patologie renali o insufficienza renale.

Che cos’è la creatinina?

La creatinina è un prodotto di scarto che deriva dal metabolismo muscolare. La creatina, che viene immagazzinata nei muscoli, viene convertita in creatinina nella produzione dell’ATP, la molecola energetica utilizzata dall’organismo. Per questo motivo, la creatinina viene continuamente rilasciata nel flusso sanguigno e la sua produzione giornaliera è dipendente dalla massa muscolare dell’individuo.

La creatinina viene escreta solamente dai reni e perciò la creatininemia è un esame dal quale è possibile valutare la salute renale e col quale è possibile calcolare la funzione renale con una stima della velocità di filtrazione glomerulare o eGFR.

esami sangue alti risultati elevati

Creatininemia: Valori normali della creatinina nel sangue

I valori considerati normali per la creatinina nel sangue variano in base a numerosi fattori tra i quali vi sono il sesso, l’età, il gruppo etnico e la massa magra dell’individuo. In generale, i valori di riferimento sono:

  • 0.5-1.1 mg/dl per le donne adulte (44-97 μmol/L)
  • 0.7-1.2 mg/dl per gli uomini adulti (60-110 μmol/L)
  • 0.5-1.0 mg/dl per gli adolescenti (44-90 μmol/L)

Nei bambini un valore normale per la creatinina dipende dallo sviluppo muscolare. Negli anziani, valori più bassi sono dovuti alla sarcopenia, cioè alla perdita fisiologica di massa muscolare che avviene durante il processo di invecchiamento.

Creatinina alta nel sangue: le cause possibili

Vi sono diverse possibili cause per la creatinina alta nel sangue. Le seguenti sono alcune delle possibili cause per la creatininemia elevata che non indicano un problema renale:

  • La dieta, in particolare il consumo di carne rossa
  • L’assunzione di integratori di creatina
  • Alta massa muscolare
  • L’esercizio fisico
  • Disidratazione

Tra i disturbi e le patologie che causano livelli di creatinina alta nel sangue invece vi sono:

  • Glomerulonefrite
  • Pielonefrite
  • Necrosi tubulare acuta
  • Ostruzione delle vie urinarie, come la nefrolitiasi (calcoli renali)
  • Riduzione del flusso ematico renale (disidratazione, shock, scompenso cardiaco, …)
  • Nefropatia diabetica
  • Nefrite
  • Rabdomiolisi (morte del tessuto muscolare dovuta a trauma, infortuni, mancanza di ossigeno, infezioni, …)
  • Insufficienza renale

Alcuni farmaci possono anch’essi influenzare il valore della creatininemia: alcuni antibiotici, ACE inibitori, chemioterapici e altri farmaci ancora possono causare valori alti di creatinina sierica.

Azotemia (BUN) e creatinina: rapporto tra urea e creatinina

L’azotemia o urea (in inglese BUN) è un valore che indica la quantità di urea presente nel sangue. L’urea è il prodotto finale di scarto del metabolismo delle proteine e viene sintetizzata a partire dall’ammoniaca nel fegato. L’urea viene eliminata dai reni e per questo motivo è un altro valore degli esami del sangue utile a valutare la salute renale o a indicare nefropatie. L’urea viene spesso valutata insieme ai valori di creatinina: un rapporto elevato tra urea e creatinina generalmente indica un danno renale acuto in quanto l’urea tende a aumentare per prima quando c’è un declino nella funzionalità renale, mentre i valori di creatinina tendono ad aumentare successivamente e indicano una patologia renale cronica.

Creatinuria: creatinina nelle urine

La creatinina nelle urine viene in genere misurata con la raccolta delle urine nelle 24 ore; durante le 24 ore viene anche misurata la creatininemia con un esame del sangue.

Con creatinina alta nel sangue e reni sani, ci si aspetta di trovare anche livelli elevati di creatinina nelle urine a causa di una maggiore escrezione renale. L’esercizio, la dieta e lo stato di gravidanza sono tra le possibili cause di un aumento della creatinina nelle urine in assenza di patologie renali.

Al contrario, livelli bassi di creatinina nelle urine potrebbero indicare una limitata capacità del rene di filtrare questa molecola a causa di una insufficienza renale.

Creatinina e GFR

Il GFR o velocità di filtrazione glomerulare indica la quantità di sangue in millilitri che ogni minuto passa nei glomeruli, l’unità funzionale che costituisce il rene e che funziona come un filtro per il sangue; il GFR viene generalmente stimato tramite una formula matematica che tiene conto di alcune variabili tra i quali l’età, il sesso, il gruppo etnico, l’altezza, il peso e il valore di creatina nel sangue. Quando il GFR viene stimato è indicato con l’acronimo eGFR e più basso è il valore del eGFR più grave è la patologia renale.

L’eGFR può dare risultati non corretti a causa di troppe variabili presenti talvolta non tenute in considerazione. Molti professionisti mettono in dubbio l’utilizzo della creatinina per il calcolo della velocità di filtrazione glomerulare e suggeriscono l’uso di altri test più accurati come il livello di Cistatina C nel sangue o la clearance dell’inulina.

Come abbassare la creatinina? Rimedi per creatinina alta

Se non vi sono problemi di salute dei reni e si vuole abbassare il valore della creatinina nel sangue alcuni consigli utili sono:

  1. Bere più acqua durante la giornata
  2. Non assumere integratori di proteine o creatina
  3. Fare esercizio fisico a più bassa intensità
  4. Ridurre il consumo di carne rossa nella dieta
  5. Evitare l’uso di farmaci non prescritti dal medico

Per prevenire l’insufficienza renale e le patologie renali in generale è importante seguire uno stile di vita sano, limitare il consumo di alcool, non fumare, fare esercizio fisico regolarmente e mantenere un peso corporeo sano, limitare il sodio nella dieta, tenere la pressione sanguigna sotto controllo se si soffre di ipertensione, tenere la glicemia sotto controllo se si soffre di diabete.

Se invece soffrite di insufficienza renale, seguite rigorosamente le indicazioni del vostro nefrologo!

Quali altri esami sono utili a valutare la salute e la funzionalità renale?

Gli esami del sangue, come molte altre analisi e sintomi, devono essere valutati da un professionista e nel loro contesto: vanno valutati nel complesso includendo nella valutazione anche l’anamnesi, i farmaci assunti, gli eventuali sintomi, lo stile di vita, l’esame fisico e nell’insieme con i risultati di altri test e analisi.

Specialmente quando alterati di poco rispetto all’intervallo di riferimento, un valore da solo difficilmente indica un problema specifico né può essere utilizzato per la diagnosi di una patologia. Fate sempre riferimento al vostro medico curante per una valutazione appropriata delle analisi del sangue e di ogni altro esame sostenuto.

Oltre alla creatininemia (creatinina), azotemia (urea) al GFR o eGFR, altri esami utili a valutare lo stato di salute dei reni e la funzionalità renale sono:

  • Gli elettroliti nel sangue, come il sodio (Na+) e il potassio (K+).
  • Esame delle urine e esame delle urine nelle 24 ore, per vedere anche il valore dell’albumina o di altre proteine nelle urine, il pH e l’equilibrio acido-base, gli elettroliti, il glucosio, l’osmolarità, il colore, il peso specifico, …
  • Esami di diagnostica per immagini, come l’ecografia renale o la TAC.

Quali sono altri sintomi dell’insufficienza renale?

L’insufficienza renale allo stadio iniziale spesso causa nessun o pochi sintomi, che è il motivo per il quale spesso si include l’esame della creatinina come routine nelle analisi del sangue. Tra i vari sintomi che possono comparire nel tempo con la progressione della patologia, vi sono:

  • Prurito
  • Pelle secca
  • Debolezza
  • Crampi muscolari
  • Piedi e caviglie gonfi
  • Pressione del sangue alta, difficile da controllare con i farmaci
  • Ridotto volume di urina
  • Nausea o vomito
  • Perdita di appetito
  • Insonnia
  • Confusione mentale
  • Dispnea

Fonti
  • Evaluation of Elevated Creatinine.
    M Shimada, B Dass – BMJ Best Practice, Oct 2020
  • Renal Function Tests.
    V Gounden, H Bhatt, I Jialal – StatPearls, Jul 2020
  • Mosby’s Diagnostic and Laboratory Test Reference – 14th Edition
    KD Pagana, TJ Pagana, TN Pagana – Elsevier, 2019
  • Protein and creatine supplements and misdiagnosis of kidney disease.
    J Willis, R Jones – British Medical Journal, Jan 2010
  • Effect of a High-Protein Diet on Kidney Function in Healthy Adults: Results from the OmniHeart Trial.
    SP Juraschek, LJ Appel – American Journal of Kidney Disease, Apr 2013
  • Influence of Muscle Mass and Physical Activity on Serum and Urinary Creatinine and Serum Cystatin C.
    AC Baxmann, MS Ahmed – Clinical Journal of the American Society of Nephrology, Mar 2008
  • False Estimates of Elevated Creatinine.
    M Samra, AC Abcar – The Permanente Journal, 2012

Share:

Share on facebook
Share on twitter
Share on pinterest
Share on linkedin
Share on reddit
Share on vk
Share on tumblr
Share on mix
Share on skype
Share on telegram
Share on whatsapp

Save time and energy

For doctors or clinics recommendation, more information on the topic of this article or a free quotation

Subscribe to the Newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *