Come snellire i polpacci? Migliori metodi per caviglie e gambe sottili

Per alcuni, le caviglie sottili con gambe lunghe e toniche sono le caratteristiche che delineano un bel paio di gambe. Specialmente in primavera ed estate, con il clima più caldo e con meno vestiti addosso, le donne possono sentirsi a disagio per l’aspetto delle proprie gambe e cercare quindi dei metodi per migliorarne la forma.

Comunque, come per tutte le parti del corpo non esiste uno standard di bellezza per le gambe in quanto dipende dai gusti individuali, ma se siete tra quelli che sognano delle caviglie sottili con polpacci snelli allora continuate a leggere questo articolo in cui parleremo di come ottenere questo risultato, dai metodi casalinghi alla chirurgia.

snellire polpacci e caviglie per aspetto più sottile

Perché i miei polpacci sono grossi?

La prima cosa da capire se si vogliono snellire caviglie e polpacci è comprendere il perché sono più grossi di quel che vorremmo. La risposta è una delle quattro sottostanti e ogni causa avrà bisogno di un approccio diverso per ottenere risultati:

  1. Hai ipertrofia muscolare della regione del polpaccio
  2. Hai grasso nella regione del polpaccio
  3. Hai edema del polpaccio
  4. Hai due o più delle cause qui sopra

L’ipertrofia muscolare non è altro che lo sviluppo e aumento di volume della muscolatura. Questo può dipendere dall’esercizio fisico, dalla genetica o da entrambe le cose. Il polpaccio è composto da diversi muscoli, ma sono solo 3 i principali che causano l’ingrossamento della gamba:

  • Il soleo e il gastrocnemio nella parte posteriore
  • Il tibiale nella parte anteriore che anche se è spesso poco considerato in realtà contribuisce abbastanza nell’aspetto generale delle gambe.

I muscoli dei polpacci sono comunemente considerati tra i più difficili da sviluppare anche tra i body builder professionisti; alcune tra le attività in grado di stimolare questi muscoli sono i salti ripetuti come saltare la corda o giocare a pallavolo, o altre attività come camminare in montagna o andare in bicicletta che se praticate con costanza portano allo sviluppo di polpacci più grossi e muscolosi. Come detto anche la genetica gioca un ruolo: ogni persona è diversa e se per molti il cercare di ingrossare i muscoli del polpaccio intenzionalmente può essere difficile, per altri anche forme di esercizio leggero possono stimolare sufficientemente l’ipertrofia muscolare.

Il secondo motivo per polpacci e caviglie grosse è la presenza di depositi di grasso e anche per questo vi sono 2 ragioni principali:

  • La massa grassa del proprio corpo in generale è più alta della media, quindi anche il grasso sottocutaneo nella regione del polpaccio è più alta.
  • Si ha una predisposizione genetica nel deposito di grasso nelle gambe. In generale negli uomini il grasso tende ad accumularsi preferibilmente nell’addome, mentre per le donne tende ad accumularsi su cosce e glutei; ma non siamo tutti uguali, per cui per alcuni potrebbe essere più facile rispetto ad altri l’aumentare le riserve di grasso nei polpacci.

Il terzo motivo per polpacci e caviglie grosse è l’edema cioè l’accumulo di liquidi: messe da parte le varie patologie che possono causare l’edema degli arti inferiori come alcune nefropatie e malattie cardiovascolari, l’edema può avere anche cause più semplici ed innocue come lo stare in piedi fermi per molte ore, stare seduti fermi per molte ore o l’indossare calze con elastico troppo stretto.

I metodi migliori per snellire i polpacci

Ognuna delle cause di caviglie e polpacci grossi ha rimedi diversi.

Per l’ipetrofia muscolare si può:

  • Smettere di svolgere gli esercizi e le attività che stimolano i muscoli delle gambe.
  • Farsi fare delle iniezioni di botulino. Questo metodo è già molto popolare per la riduzione del muscolo massetere e utilizzato dalle persone con una mandibola squadrata che vogliono ottenere un viso a forma di V. Inibendo chimicamente con il Botox la capacità del muscolo di contrarsi, col passare del tempo il muscolo ridurrà in volume.

Entrambe queste soluzioni sono controproducenti se si è atleti o se si svolgono con piacere attività che richiedono forza e resistenza muscolare delle gambe in quanto condizioneranno negativamente le prestazioni atletiche: sarà da scegliere tra polpacci snelli e prestazioni. Con il secondo metodo potrebbero inoltre essere richieste parecchie unità di Botox rendendo il trattamento molto costoso.

Per il grasso nelle caviglie e nei polpacci si può invece:

  • Ridurre le calorie ingerite. Bisogna tenere a mente che il dimagrimento localizzato non è possibile, si dimagrirà in tutto il corpo più o meno uniformemente in base alla propria genetica (si potrebbe dimagrire prima nella regione addominale ad esempio). Esercitare i polpacci non li farà dimagrire nello specifico, potrebbe anzi aumentarne il volume stimolando e facendo crescere la massa muscolare.
  • Aumentare la spesa energetica. Gli allenamenti cardio e ad alta intensità sono ottimi metodi per bruciare calorie, mentre la palestra e gli esercizi per tonificare e aumentare la massa dei muscoli del corpo fanno bruciare meno nel breve termine, ma innalzano il metabolismo e la spesa energetica a riposo nel lungo termine.
  • Utilizzare dispositivi medici per il trattamento del grasso ostinato come il CoolSculpting (congelamento del grasso), Vanquish (radiofrequenza), SculpSure (laser), UltraShape (ultrasuoni).
  • Farsi fare “iniezioni sciogli grasso” cioè sottoporsi a intralipoterapia con l’uso di Kybella ad esempio.
  • Sottoporsi a liposuzione della gamba.

I primi due metodi richiedono del tempo per ottenere buoni risultati ma sono i meno costosi e virtualmente a costo zero. Le ultime tre opzioni potrebbero offrire risultati quasi immediati e senza fatica, ma sono più costosi. Inoltre, con ogni procedura medica o chirurgica vi sono dei rischi e possibili complicazioni: le ultime due opzioni in particolare possono causare deformità se il grasso non viene eliminato in maniera uniforme e per questo motivo è bene rivolgersi ad un professionista con esperienza specifica nella procedura.

Per l’edema di gambe e caviglie, se non causato da patologie, si può:

  • Alzarsi in piedi e camminare un po’ se si sta seduti per molte ore. La contrazione dei muscoli del polpaccio funziona come una pompa che aiuta sia la circolazione venosa che il drenaggio linfatico.
  • Sollevare le gambe a livello del bacino o se ci si può distendere sopra il livello del cuore aiuta sia la circolazione linfatica che quella sanguigna. Anche mettere un cuscino sotto le caviglie di notte mentre si dorme può portare beneficio.
  • Seguire una dieta con basso contenuto di sodio. Troppo sale causa infatti ritenzione idrica.
  • Evitare di indossare jeans troppo stretti o calze con elastici troppo stretti.
  • Utilizzare calze compressive medicali che sono ideate per applicare la giusta pressione alle gambe per aiutare la circolazione sanguigna e linfatica.
  • Sottoporsi a sedute di linfodrenaggio manuale, cioè massaggi che aiutano la circolazione linfatica.

È inoltre importante rivolgersi al proprio medico curante per assicurarsi che non vi siano patologie alla base del gonfiore di caviglie e polpacci.

Cosa NON fare per snellire polpacci e caviglie

Lunghe passeggiate, la corsa e altre forme di esercizio fisico possono in realtà peggiorare la situazione, specialmente se si è tra quelli che già hanno sviluppato una ipertrofia del polpaccio o che hanno la tendenza a sviluppare facilmente i muscoli del polpaccio. Il metodo più semplice per perdere peso è attraverso la dieta, non aumentando l’attività fisica nonostante questa sia ovviamente utile. Camminare per due ore può far bruciare 400 Kcal, ma è molto più facile tagliare 400 Kcal dalla dieta con semplici scelte alimentari come evitare un dolce, bere bibite non zuccherate o non mettere lo zucchero nel caffè, o aumentare la porzione di verdure durante i pasti per riempirsi lo stomaco, diminuendo al contempo quelle di carboidrati e di grassi saturi. Inoltre, la corsa o camminare non sono le uniche forme di esercizio che fanno perdere peso e se ne possono quindi scegliere altre che stimolano meno la muscolatura della gamba.

Altra cosa da evitare è trattare la causa sbagliata: un massaggio non aiuterà in caso di grasso nel polpaccio, la corsa non aiuterà se si ha ipertrofia muscolare e la dieta ipocalorica non risolverà l’edema. * Per snellire gambe e caviglie la prima cosa da capire è il motivo per cui sono grosse.

A causa di diversi motivi a livello di anatomia di polpacci e caviglie, queste sono due delle zone più difficili da trattare quando si parla di sagomarle chirurgicamente: è fondamentale rivolgersi a uno specialista molto esperto ed è importante comprendere bene i rischi e le possibili complicazioni se si scegliere di percorrere la strada della chirurgia.

 

* L’obesità ed il sovrappeso sono in realtà tra le possibili cause dell’edema degli arti inferiori, quindi in quel caso specifico la dieta potrebbe anche aiutare a risolvere l’edema.


Fonti

Share:

Share on facebook
Share on twitter
Share on pinterest
Share on linkedin
Share on reddit
Share on vk
Share on tumblr
Share on mix
Share on skype
Share on telegram
Share on whatsapp

Save time and energy

For doctors or clinics recommendation, more information on the topic of this article or a free quotation

Subscribe to the Newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *