Creme e cerotti in silicone per le cicatrici: funzionano?

I cerotti in silicone sono venduti in farmacia e prodotti da molte marche per migliorare l’aspetto delle cicatrici e prevenire la comparsa di cheloidi o cicatrici ipertrofiche.

Che siano dovute a traumi, a interventi chirurgici o ad altre cause, le persone generalmente non amano le cicatrici e cercano quindi dei modi per prevenirne la comparsa e per farle scomparire nella speranza non lascino alcun segno. È inoltre comune che un paziente si rivolga a uno specialista per un consulto quando scontento per la presenza di vecchie cicatrici sul proprio corpo.

Quando si fa una ricerca su Google su questo argomento, le creme e i cerotti al silicone spesso compaiono tra i risultati come metodo per minimizzare le cicatrici, ma funzionano davvero?

cerotti in silicone per eliminare le cicatrici
Vintage photo created by tirachard – www.freepik.com

Quale tipologia di cicatrici può essere trattata con i cerotti in silicone?

Le persone con una anamnesi di cicatrizzazione anomala o che si stanno per sottoporre a procedure chirurgiche per le quali si sa che l’incidenza di inestetismi nella cicatrizzazione è alta hanno buone probabilità di riscontrare benefici nell’applicazione dei cerotti in silicone per prevenire le cicatrici ipertrofiche.

Qualunque tipo di cicatrice fresca può anche trarre beneficio dall’uso dei prodotti a base di silicone, iniziando con l’applicazione non appena la cute è guarita totalmente.

Le vecchie cicatrici ipertrofiche ed i cheloidi potrebbero migliorare in seguito all’uso di questi prodotti, anche se già formati da tempo.

I cerotti al silicone sono l’opzione migliore, ma quando la localizzazione della cicatrice ne rende difficile l’applicazione durante il giorno e la notte, si possono provare ad utilizzare le creme al silicone: nonostante siano verosimilmente meno efficaci, sono sempre meglio di niente.

Domanda al tuo medico di fiducia se questo tipo di prodotto potrebbe essere consigliato nel tuo caso specifico.

Qual è l’effetto dei cerotti al silicone sulle cicatrici? Funzionano davvero?

Gli effetti che i cerotti esercitano sulle cicatrici sono l’appiattimento, una maggiore malleabilità, un ammorbidimento, una maggiore elasticità e anche un miglior colore della cicatrice finale.

Esistono evidenze scientifiche contrastanti relativamente alla loro efficacia e secondo alcuni autori gli studi che ne provano l’efficacia non sono obiettivi. Ciononostante, i cerotti in silicone sono utilizzati fin dal 1982 e non solo vengono raccomandati da un gran numeri di medici specialisti in tutto il mondo, ma anche da società mediche come l’accademia americana di dermatologia.

Qual è il loro meccanismo d’azione?

Il meccanismo per il quale i cerotti in silicone migliorano l’aspetto delle cicatrici non è ancora ben compreso. Potrebbe essere semplicemente perché aiutano a contenere l’umidità nella cute mantenendola idratata, o perché contribuiscono a ridurre le forze di trazione esercitate sulla ferita, o perché apportano un ulteriore livello di protezione dai batteri, o ancora per via di meccanismi in grado di influenzare l’attivazione dei fibroblasti e la sintesi e denaturazione del collagene. Sono necessari ulteriori studi per capire esattamente come e perché funzionano.

Come si usano i cerotti in silicone per migliorare le cicatrici?

Per portare dei benefici, i cerotti vanno utilizzati per almeno 12 ore consecutive ogni giorno, e si consiglia di utilizzarli per tutte e 24 le ore per risultati ottimali lavando il cerotto ogni 12 ore prima di riapplicarlo. Si può utilizzare lo scotch/cerotto medico per migliorarne l’adesione ed evitare che si stacchi e cada. Andrebbero utilizzati per 2-3 mesi, talvolta fino a 6 mesi o come consigliato dal proprio medico.

I cerotti al silicone andrebbero applicati sulla cute non appena possibile, ma solo su cute già epitelizzata (non su ferite aperte o su croste).

A causa del fatto che vanno indossati per molte ore ogni giorno e per molti giorni, è piuttosto comune che alcuni pazienti non rispettino i tempi d’applicazione andando a compromettere i benefici di questa terapia.

Quali sono le controindicazioni e gli effetti collaterali dei cerotti in silicone?

I cerotti in silicone sono controindicati nei pazienti affetti da alcune malattie dermatologiche e dai pazienti con ipersensibilità nota al silicone (molto rara).

Tra gli effetti collaterali, più comuni nei climi caldi e umidi, vi sono il prurito persistente, l’eritema cutaneo e la macerazione della pelle.

Cos’altro si può fare per minimizzare le cicatrici?

Lo stile di vita è in grado di influenzare notevolmente il processo di cicatrizzazione: evitare di fumare e di bere alcolici aiuta i processi di guarigione. Evitare di esporre la cicatrice alla luce solare, utilizzando la crema protettiva (SPF 50) o coprendo la cicatrice specialmente finché ancora rossastra, è estremamente importante per evitare l’iperpigmentazione. Bisogna inoltre mantenersi ben idratati e seguire una dieta bilanciata che copra il fabbisogno giornaliero di tutti i micro- e macro- nutrienti essenziali.

Si deve inoltre evitare di causare tensione alla cute in fase di cicatrizzazione e bisogna mantenere la ferita pulita per evitare le infezioni e in generale bisogna seguire precisamente tutte le indicazioni del medico o quelle postoperatorie del chirurgo.

I massaggi possono aiutare a diminuire la sensibilità della cicatrice e a prevenire e trattare le adesioni con i tessuti più profondi così come a migliorare l’elasticità della pelle.

La cicatrizzazione viene influenzata anche da molti fattori relativi alla propria genetica e fisiologia: l’età, lo stato di salute e il fototipo cutaneo condizionano anch’essi l’aspetto finale delle cicatrici e tutti questi fattori insieme rendono il processo di cicatrizzazione non totalmente prevedibile o controllabile. Per questo motivo, ogni persona è diversa e guarisce e cicatrizza diversamente.

Quali altri prodotti sono efficaci per eliminare e trattare le cicatrici?

Sono molti i prodotti in vendita per le loro presunte proprietà che migliorano l’aspetto delle cicatrici. Tra questi vi sono:

  • Sieri e creme con vitamina C
  • Sieri e creme con vitamina E
  • Creme o gel con estratti di aloe, di allantoina, di centella asiatica e di molte altre piante.
  • Gel e creme con glicosaminoglicani, fosfolipidi e glucosamina.

Mentre molti prodotti possono avere dei benefici nel trattare l’iperpigmentazione, quando si tratta di eliminare o migliorare l’aspetto della cicatrice vera e propria la maggior parte dei prodotti non ha benefici provati da studi scientifici. Inoltre, quei pochi benefici apportanti da alcuni di questi prodotti potrebbero in realtà essere dovuti al massaggio effettuato durante l’applicazione o alle proprietà idratanti del prodotto.

Per questo motivo, l’utilizzo della crema solare protettiva SPF50 per prevenire l’iperpigmentazione e l’uso di una crema idratante qualunque potrebbe essere sufficiente. Un prodotto schiarente per la pelle, come il siero alla vitamina C, potrebbe aiutare a uniformare il colore con il resto della cute. Domanda al tuo dermatologo un consiglio in merito.

Quali sono i trattamenti più efficaci per le cicatrici?

I seguenti sono tutti trattamenti minimamente invasivi con efficacia provata nel trattamento delle cicatrici e nel miglioramento del loro aspetto e della loro sensazione. In base al tipo specifico di cicatrice e alle proprie caratteristiche personali un trattamento potrebbe essere più consigliabile rispetto a un altro. Una terapia combinata potrebbe inoltre essere più benefica rispetto a un singolo tipo di trattamento; per questo è importante rivolgersi a uno specialista in dermatologia o chirurgia plastica per un consulto.


Fonti
  • Evidence-Based Scar Management: How to Improve Results with Technique and Technology.
    I Khansa, B Harrison, JE Janis – Plastic and Reconstructive Surgery, Sep 2016
  • Topical Scar Treatment Products for Wounds: A Systematic Review.
    B Tran, JJ Wu, D Ratner – Dermatologic Surgery, Dec 2020
  • Essentials of Aesthetic Surery.
    JE Janis – Thieme, 2018
  • The Unfavorable Results in Plastic Surgery – Avoidance and Treatment. 4th Edition
    MN Cohen, SR Thaller – Thieme, 2018
  • Cosmetic Dermatology – Principles and Practice. 2nd Edition
    L Baumann – McGraw Hill Medical, 2009
  • American Academy of Dermatologists (AAD)

Share:

Share on facebook
Share on twitter
Share on pinterest
Share on linkedin
Share on reddit
Share on vk
Share on tumblr
Share on mix
Share on skype
Share on telegram
Share on whatsapp

Save time and energy

For doctors or clinics recommendation, more information on the topic of this article or a free quotation

Subscribe to the Newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *